Gli ospiti

Gli Ospiti 

Vincenzo Vitiello (Università di Salerno)

Filosofo, insegna attualmente Teologia politica all’Università “San Raffaele” di Milano. Studioso di Kant e dell’idealismo classico tedesco, Hegel in particolare, e di Vico, Nietzsche, Husserl e Heidegger, in stretto rapporto con il pensiero greco (Platone, Aristotele e Plotino in particolare) e con la tradizione cristiana (Paolo, Agostino, Anselmo d’Aosta, Eckhart) ed il pensiero ebraico (Rosenzweig, Benjamin, Taubes, Jabès), Vitiello ha concentrato la sua ricerca teorica all’elaborazione del concetto di topos come orizzonte di senso non storico ma trascendentale dell’operare umano.

Ha tenuto conferenze, seminari e cicli di lezioni in Università e Istituti di Cultura europei ed extraeuropei. Suoi scritti sono tradotti in tedesco, spagnolo, francese, inglese, polacco. Nel 2012 l’Universidad Nacional “General San Martín” di Buenos Aires gli ha conferito la laurea honoris causa in Filosofia. Dirige, insieme con Massimo Adinolfi, la Rivista “Il Pensiero”.

Pubblicazioni recenti: L’ethos della topologia (Firenze 2013); L’immagine infranta. Linguaggio e mondo da Vico a Pollock (Milano 2014); Europa. Topologia di un naufragio, Milano 2017.

Giovanni Covone (Università “Federico II” di Napoli)

È ricercatore di astrofisica e astronomia presso l’Università “Federico II” di Napoli, dove insegna anche Storia dell’astronomia. Autore di numerosi articoli su riviste scientifiche internazionali, i suoi interessi si concentrano sullo studio delle supernove, ma si estendono al problema della filosofia della natura e ai fondamenti della conoscenza scientifica.

 

Raffaello Palumbo Mosca (University of Kent)

Dottore di ricerca presso l’Università di Torino e presso l’Università di Chicago, ha insegnato Letteratura italiana presso l’Università di Chicago (USA) e del Kent (UK). Critico letterario, pubblicista e saggista, i suoi interessi di ricerca si concentrano sul problema del realismo nella letteratura contemporanea, e sul nesso tra letteratura e morale. È autore della monografia L’invenzione del vero (Roma, 2014).

 

Nicola Russo (Università “Federico II” di Napoli)

Esperto del pensiero di Nietzsche e di Platone, Nicola Russo è professore associato di Filosofia teoretica presso l’Università “Federico II” di Napoli. I suoi interessi si concentrano su questioni di ontologia fondamentale, sul problema dell’ecologia e della tecnica, sul nesso tra nichilismo e ontologia classica. Ha pubblicato diverse monografie e articoli sul pensiero antico e contemporaneo, in particolare su Platone, Nietzsche, Jonas e Heidegger.

 

Luigi Vero Tarca (Università “Ca’Foscari” di Venezia)

Allievo di Emanuele Severino, è professore ordinario di Filosofia teoretica presso l’Università “Ca’Foscari” di Venezia, dove è anche direttore del Centro Studi sui Diritti Umani. Autore di una monumentale opera sulla negazione (Differenza e negazione. Per una filosofia positiva, Città del sole 2001), i suoi interessi di ricerca si concentrano sul problema della negazione dal punto di vista logico e filosofico, e sul problema del nesso teoria-prassi dal punto di vista della possibilità di una pratica filosofica in senso stretto.

 

Angie Hobbs (Università di Sheffield, UK) Nel 1983 si laurea all’Università di Cambridge. Vince due premi: il Park Prize for Classics e l’Henry Arthur Thomas Travel Exhibition. Il titolo di dottorato lo consegue alla stessa università in Filosofia Classica. Attualmente insegna all’Università di Sheffield, una delle più prestigiose d’Inghilterra. La cattedra che occupa è quella Public Understanding of Philosophy. Partecipa a diverse trasmissioni televisive per la famosa emittente inglese BBC. Impegnata nel portare la filosofia nel dibattito politico contemporaneo.